Italia non sarà in gara a Kranjska Gora a causa del blocco frontiere per il Covid-19

0
238
SKI WORLD CUP 2019/2020. Alta Badia, 22/12/2019, Luca De Aliprandini (ITA), Photo Gabriele Facciotti/Pentaphoto

Il blocco delle frontiere con Austria e quello parziale con la Slovenia hanno portato la Fisi a decidere di cancellare la trasferta di Kranjska Gora.

In relazione al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri emesso lunedì 9 marzo, e alla chiusura delle frontiere con Austria e Slovenia, a causa dell’epidemia di Covid-19, le squadre italiane di gigante e slalom maschile inizialmente iscritte, seppur con contingente ridotto, alla tappa di chiusura della Coppa del mondo sulla pista di Kranjska Gora, non prenderanno invece parte alle gare. Problemi di visto ci sarebbero poi potuti essere anche per Alex Vinatzer di rientro dalla Norvegia dove disputerà i Mondiali Junior per poter raggiungere sabato Kranjska Gora.

Sulla pista slovena sono in programma sabato 14 marzo un gigante e domenica 15 marzo uno slalom. Intanto gli organizzatori sloveni, in accordo con il Ministero della Salute sloveno e la Federazione Internazionale dello Sci, avevano già comunicato la decisione di disputare le competizioni a porte chiuse e di annullare le conferenze stampa post gara in entrambe le giornate.

Ad Are in Svezia per fortuna le azzurre dovrebbero correre regolarmente visto che sono già in loco dalla settimana scorsa, mentre le giovani slalomiste, impegnate nel Mondiali Junior a Narvik in Norvegia, le raggiungeranno si spera venerdì.

Foto: Fisi-Pentaphoto