Chamonix: Clement Noel vince lo slalom casalingo, fuori Yule, Gross e Pinturault, 11/o Federico Liberatore.

0
12
ADELBODEN

Il festival delle uscite di Chamonix salva Clement Noel che vince lo slalom nella giornata del Ko di Yule, Gross, Pinturault e Kristoffersen. Undicesimo Federico Liberatore.

Chamonix regala spettacolo e colpi di scena. Esce Daniel Yule a caccia del quarto successo stagionale, il più veloce della prima manche, è Clement Noel ne approffitta subito cogliendo sulle nevi di casa questo importante successo anche in chiave coppa di specialità. Il francesino dunque coglie questo terzo successo stagionale, il nono assoluto, precedendo due neofiti del podio: il norvegese Haugan e l’austriaco Pertl.

Primo podio dunque per il giovane 23enne norvegese Timon Haugan, pettorale 33, risalito di ben nove posizioni cogliendo questo importantissimo risultato, nel giorno della clamorosa defezione del capitano Kristoffersen a precedere un altro giovane 23enne austriaco Adrian Pertl (pettorale 37) che riporta il sorriso in casa Austria bruciando sul filo di lana il ben più titolato compagno di squadra Michael Matt 4/o a +0.65.

Getta al vento l’occasione per tornare sul podio’, invece, Stefano Gross. Il fassano, terzo dopo la prima manche, affronta poche porte, arretra e scivola via gettando i sogni di gloria odierna dopo un periodo di appannamento successivo al 2/o posto di Val d’Isere di inizio dicembre.

L’Italia quest’oggi si consola con la grandissima seconda manche, invece, di Federico Liberatore, abile a sfruttare la pista intonsa dopo aver concluso con il 30/o tempo la prova mattutina con il pettorale 56, che ottiene il suo miglior risultato in carriera alla sua ventesima presenza in coppa del mondo dove non si era mai qualificato per la seconda, concludendo in recupero di 19 posizioni, con il secondo tempo di manche, ed entrando per la prima volta nei top15 con il 11/o posto finale. Migliore degli azzurri quest’oggi.

Perdono qualcosa Tommaso Sala e Riccardo Tonetti, causa per entrambi un errore, finiti leggermente indietro rispettivamente in 20/a e 19/a piazza.

Nella prima manche erano usciti per inforcata Alex Vinatzer, Simon Maurberger ed è uscito Giuliano Razzoli. Fuori anche a sorpresa per inforcata a poche porte dal traguardo il leader della graduatoria generale di coppa Henrik Kristoffersen, imitato poi anche dal suo diretto avversario Alexis Pinturault, nella seconda discesa finito fuori e che così non riesce a recuperare nei confronti del norvegese in chiave coppa del mondo generale.

Uno slalom che ha avuto un alta percentuale di uscite e soprattutto di inforcate per il settore maschile, rispetto a quello femminile, dovuto principalmente anche alle condizioni del fondo del tracciato savoiardo. Al traguardo finale sono arrivati solo in 21 dei 30 qualificati.

Domani appuntamento con il parallelo gigante (ore 9.30 le qualifiche; ore 13.15 la finale) diretta tv su RaisportHD ed EurosportHD.

Foto: Fisi-Pentaphoto/Alessandro Trovati