Zauchensee: Fede Brignone guida il superG della combinata alpina, ma Marta Bassino è 2/a. Out Shiffrin

0
19
SKI WORLD CUP 2019/2020. Federica Brignone (ITA), Solden (AUT), 26/10/2019, Photo Gabriele Facciotti

Due azzurre al comando della manche di superG della combinata alpina in corso a Zauchensee in Austria. Federica Brignone guida, inseguita da Marta Bassino.

Una Federica Brignone che ha tarato la sua mente in modo completamente diverso rispetto a ieri, su un tracciato, disegnato però dal proprio tecnico Feltrin, non certo idoneo alla sue caratteristiche. soprattutto nella parte alta. Con delle pieghe al limite della forza centrifuga, stile Valentino Rossi, la carabiniera di La Salle coglie un ottimo risultato che dovrà essere poi confermato nello slalom, dove l’azzurra potrà dire la sua su un pendio non particolarmente impegnativo.

Alle spalle della nostra Brignone c’è leggermente a sorpresa la compagna di squadra Marta Bassino. La piemontese, reduce da un periodo influenzale, tira le curve come sa fare nel tratto centrale e riesce a contenere il distacco nella parte più di scivolamento rimanendo nella scia di Fede e chiudendo con soli 22 centesimi di ritardo. Terza è l’elvetica Wendy Holdener, tra le favorite quest’oggi con la nostra azzurra per la vittoria finale che paga 50 centesimi dalla valdostana precedendo di soli 2 centesimi l’austriaca Ramona Siebenhofer. Ester Ledecka, la campionessa olimpica di superG, è quinta a +0.86.

Buona prova di Elena Curtoni che dopo la delusione di ieri in discesa riesce a fare meglio quest’oggi concludendo con il 7/o tempo, contenendo a meno di un secondo il ritardo (+0.94). Ben si comporta anche Nadia Delago che conclude la sua prova con il 20/o tempo a +2.19 subito davanti alla sorella maggiore Nicol, ieri splendida seconda nella discesa.

Nicol Delago non riesce ad interpretare i passaggi più marcati di questo superG dopo la prestazione maiuscola di ieri in discesa e paga tanto sia nella parte media che nel finale di questo impegnativo tracciato austriaco. La gardenese chiude con parziale decisamente alto (23/a a +2.85) per pensare un recupero nella manche tra i pali più stretti. Fuori, invece, Sofia Goggia apparsa leggermente in difficoltà su questo tracciato nella parte finale dopo però già pagava oltre un secondo da Brignone.

Tra le big più attese in questa combinata, fuori Mikaela Shiffrin con una spigolata nel punto dove in tante hanno pagato dazio quest’oggi, ma anche prima aveva avuto qualche incertezza.. Stesso punto dove poco prima era uscita anche Petra Vlhova, quando stava viaggiando con il miglior riscontro cronometrico rispetto alla nostra Brignone, incappata nella perdita dello sci sinistro, saltato via in fase di scarico nella chiusura di una curva verso destra, senza per fortuna riportare conseguenze fisiche per la sciatrice slovacca. Fuori anche senza conseguenze Ilka Stuhec che fatica a ritrovare i giusti meccanismi di gara dopo il lungo infortunio ed uscita anche Michelle Gisin. Stessa sorte toccata anche a Gagnon, Nufer e Lie, in un passaggio particolarmente insidioso dove hanno pagato dazio in molte. Comunque una tracciatura costata la gara a 16 atlete sulle 46 partite.

Manche di slalom per l’assegnazione di questa combinata alpina in programma alle ore 11.45 (diretta tv su RaisportHD ed EurosportHD).