Niente Bad Kleinkirchheim per Mikaela Shiffrin, no a combinata Wengen per Alexis Pinturault

0
12

Rinuncia alla tappa di coppa del mondo a Bad Kleinkirchheim Mikaela Shiffrin, mentre il francese Alexis Pinturault rinuncia alla combinata alpina di Wengen.

Niente Bad Kleinkirchheim per Mikaela Shiffrin. In occasione della tappa di Kranjska Gora abbiamo chiesto in conferenza stampa alla 22enne statunitense, attuale leader della graduatoria generale di coppa del mondo con 1.281 punti, se dopo Flachau avesse avuto l’intenzione di partecipare anche alla tappa di velocità a Bad Kleinkirchheim, in programma il 13 e 14 gennaio prossimi.

La risposta della Shiffrin è stata chiara:

“No, non ho nessuna intenzione al momento di partecipare alla tappa di Bad. Parteciperò allo slalom di Flachau e poi proseguirò negli allenamenti in slalom e gigante in vista del gigante di Plan de Corones e alla tappa di Lenzerheide. Qui eventualmente potrei pensare di disputare anche il recupero della combinata alpina cancellata a St. Moritz oltre a gigante a slalom. ma sarà una decisione che prenderò strada facendo. Per il momento però niente gare veloci e dunque niente Bad Kleinkirchheim“.

Ricordiamo che nella località della Carinzia sono in programma il prossimo fine settimana un super-g ed una discesa libera. Resta, invece, sospesa la decisione per una eventuale partecipazione della Shiffrin alla tappa di Cortina d’Ampezzo dove sono in programma due super-g (uno recupero di quello cancellato a Val d’Isere) e una discesa libera.

WENGEN – Intanto anche Alexis Pinturault, ha annunciato che non prenderà parte alla combinata alpina che inaugura il lungo week end di coppa del mondo, il 12-13-14 gennaio prossimi per il trofeo del Lauberhorn a Wengen. Il francese preferisce pensare solo al gigante e allo slalom, in vista anche dei Giochi Olimpici invernali al via tra circa un mese. Alexis Pinturault, vincitore delle ultime due coppe di combinata e della combinata di Bormio del 29 dicembre scorso, non sarà al via, invece, a quella di Wengen.

“Saltare la combinata mi permette di riposarmi da una parte e di allenarmi dall’altra – ha dichiarato a Ski Chrono il transalpino –  E’ da Madonna di Campiglio che non mi alleno. E considerando il mese di gennaio, è importante. Mi prendo un po’ di respiro.”

Venerdì è in programma a Wengen la seconda e ultima combinata alpina della stagione: il regolamento di quest’anno prevede l’attribuzione della coppa di specialità anche con due sole prove, per cui con questa scelta Alexis non potrà difendere la sfera di cristallo conquistata negli ultimi due anni. Spazio quindi ai primi classificati di Bormio: Peter Fill 2/o, Kjetil Jansrud 3/o, Mauro Caviezel 4/o.

Foto: Atomic-Gepa