Il Messico sceglie la Val Pusteria per i campionati nazionali di sci alpino

0
11
epa04045613 A handout photograph made available by the Mexican Olympic Committee on 28 January 2014 shows Mexican born skier Hubertus of Hohenlohe presenting his racing suit for the Sochi Olympic Games. The Olympic Winter Games 2014 in Sochi run from 07 to 23 February 2014. EPA/MEXICAN OLYMPIC COMMITTEE EDITORIAL USE / NO SALES HANDOUT EDITORIAL USE ONLY/NO SALES

Tra Sesto, San Candido e Dobbiaco sono in corso di svolgimento per tre giorni, dal 21 al 23 gennaio, i Campionati nazionali di sci alpino del Messico: ideatore il Principe Hubertus von Hohenlohe.

La neve si sa non abbonda sulle montagne del Messico ed allora tutti in Alto Adige a sciare per cercare di conquistare i propri titoli nazionali di specialità. Fra gli atleti partecipanti, tra cui anche i rappresentanti di Thailandia, Giappone e Corea del Sud, anche una star del jet set internazionale come Hubertus von Hohenlohe. A quasi 60 anni d’età, il rampollo della nobile famiglia austriaca, gareggia per la nazionale messicana, la cui federazione ha contribuito a fondare e di cui è stato anche presidente.

Nato a Città del Messico, dall’attrice Ira von Fuestenberg e Alfons von Hohenlohe, Hubertus, pronipote dell’ex imperatore del Messico Massimiliano d’Asburgo e nipote di Gianni Agnelli, è attore, cantante, fotografo, dirigente sportivo ed anche atleta.

Ha partecipato a sei edizioni dei giochi olimpici invernali a partire da Sarajevo 1984, ha gareggiato in Coppa del Mondo e a 14 edizioni dei Mondiali di sci. Nel 1981 a Madonna di Campiglio ha conquistato un quinto posto in combinata. Nonostante la non più rosea età, intende rimanere nel circo bianco fino ai Mondiali di Cortina 2021. Intanto sarà di scena, il prossimo febbraio, ai mondiali di sci alpino ad Aare in Svezia, specialità slalom speciale.

Foto: EPA/MEXICAN OLYMPIC COMMITTEE