Federica Brignone: “A Lake Louise niente discesa, solo superG”.

0
29
Ski World Cup 2018/2019. Federica Brignone (ITA).

Federica Brignone è partita quest’oggi per la lunga trasferta in Nord America per partecipare alle due tappe di coppa del mondo di Killington e Lake Louise.

Alla vigilia della partenza per gli Usa, con destinazione  Copper Mountain dove per due settimane si allenerà nelle discipline veloci, ma anche un po’ in quelle tecniche insieme alle compagne di squadra, Federica Brignone è stata protagonista nel fine settimana ad Aosta, alla premiazione della Giornata Olimpica 2019, organizzata dalla sezione valdostana del CONI per premiare gli atleti locali di tutti gli sport (estivi ed invernali) che si sono distinti nell’ultimo biennio sportivo comprensivo anche delle Olimpiadi di PyeongChang del 2018.

La carabiniera di La Salle, ha fatto il punto sui prossimi appuntamenti che la vedranno protagonista dopo il 5/o posto nel gigante di esordio di Soelden di fine ottobre. Quasi certamente l’azzurra ha fatto sapere che non parteciperà ne alle prove cronometrate, ne alle due discese libere, valide per la Coppa del Mondo, ma solo al SuperG di Lake Louise, come ha confermato a Fabio Marongiu, che l’ha avvicinata per noi al termine dell’evento aostano.

“Domani (oggi per chi legge ndr.) partiremo per gli Stati Uniti – ha spiegato la Brignone – Via Monaco di Baviera raggiungeremo Denver e poi Copper Mountain, un viaggio di 10-12 ore ma tutto sommato non così traumatico come quello per raggiungere Usuhaia, di quest’estate. Dopo Solden, non abbiamo più sciato anche a causa del maltempo, un fatto che comunque non mi preoccupa. Sono certa che il grande lavoro tecnico e atletico della scorsa estate inizierà a venire fuori. Non mi pongo degli obiettivi specifici per le prossime competizioni del Nord America”.

Il primo appuntamento con la ripresa della coppa sarà con le due gare di Killington dove ha intenzione di cimentarsi anche tra i pali più stretti dello slalom. “Si faro lo slalom, oltre che il gigante – conferma l’azzurra – mentre in Canada farò sicuramente il SuperG, penso invece di non prendere parte ne alle prove ne alle due gare di Discesa Libera, anche se una decisione definitiva verrà presa solo dopo gli allenamenti nello Speed Center di Copper Mountain”.

Una stagione lunga, ma senza Mondiali o Olimpiadi, ma per la carabiniera valdostana comunque ricca di impegni: “Quest’anno, visto anche il grande numero di gare in calendario, mi concentrerò soprattutto su gigante, superG, combinate e paralleli. Prenderò parte alle discese, che si correranno sulle piste molto tecniche e in alcuni slalom. Sicuramente eviterò le prove di speciale di gennaio che si correranno in località, dove non sono previste altre prove (vedi Flachau e Zagabria ndr). L’obbiettivo stagionale è la Coppa di disciplina del gigante, senza tralasciare quella di superG o di combinata”.

Foto: Fisi-Pentaphoto/Marco Trovati