Christof Innerhofer: “Non mi ritiro, continuo fino alle Olimpiadi del 2026”.

0
13
Fis Alpine World Ski Championships 2019. Christof Innerhofer (ITA).

Dopo qualche giorno di convalescenza ospedaliera Christof Innerhofer è tornato a casa a Gais in Val Pusteria dopo l’operazione al ginocchio sinistro.

Il velocista azzurro era stato ricoverato alla Clinica Hochrum a Rum in Austria, vicino a Innsbruck, dopo l’infortunio nel SuperG agli Assoluti di Cortina. Ad Innerhofer dopo il salto Vertigine nell’affrontare la successiva curva verso sinistra aveva ceduto il ginocchio destro e in rotazione era finito fuori finendo la sua corsa con una caduta. Subito rialzatosi era uscito dal tracciato dirigendosi subito in hotel, senza passare dal traguardo, e recandosi immediatamente all’ospedale di Brunico dove la risonanza magnetica gli aveva evidenziato la rottura del legamento del ginocchio sinistro. Nella serata stessa di venerdì si era recato ad Innsbruck dove poi era stato operato dal dottor Christian Fink.

L’intervento si è svolto senza problemi e gli è stato ricostruito il legamento crociato rotto del ginocchio sinistro con un pezzo del tendine del quadricipite. Sono stati poi dati dei punti di sutura ai due menischi, interno ed esterno. Il finanziere di Gais è stato dimesso oggi e rientrerà a casa, e per 3 settimane dovrà utilizzare le stampelle.

“Il mio umore è buono – ha dichiarato Innerhofer – perché io di carattere guardo sempre avanti e mai indietro. Penso che anche nelle situazioni più negative ci sia sempre qualche  insegnamento positivo e sono più determinato che mai. Sono pronto per affrontare la fase del recupero e della fisioterapia. Ci tengo a smentire tutti coloro che hanno parlato di un mio ritiro. Scierò fino alle Olimpiadi del 2026”.

Foto: Fisi-PentaphotG