Bansko: tre anni dopo Shiffrin torna a vincere in discesa, 2/a c’è però Fede Brignone

0
22
Ski World Cup 2019-2020 , Downhill Training. Bansko (BUL) 23/01/2020Federica Brignone (ITA)Photo: Gio Auletta / Pentaphoto

Dopo tre anni Mikaela Shiffrin torna a vincere in discesa libera. Lo fa nel recupero di Val d’Isere di oggi sulle nevi bulgare di Bansko con Brignone 2/a.

Ci eravamo lasciati a lake Louise 2017, ci ritroviamo a Bansko 2020 e Mikaela Shiffrin riassapora la gioia del gradino più alto del podio nella velocità pura. Nella discesa libera di Bansko, recupero di quella cancellata a Val d’Isere, la campionessa statunitense con una sciata da gigantista pura riesce a tirare i quattro curvoni determinanti di questo tracciato, stessa cosa che farà subito dopo Federica Brignone, rimanendole dietro per un’inezia.

Per la 24enne di Vail si tratta della 65/a vittoria in carriera, la seconda in discesa libera. Su una “Mark Girardelli” quanto mai insidiosa quest’oggi sul podio sale ancora una volta Federica Brignone.  L’azzurra riesce a stare nella scia della Shiffrin per quasi tutta la gara pagando forse un poi in qualche traiettoria più ampia che le sono costati quei 18 centesimi di ritardo. Terza chiude l’elvetica Johana Haelhen, la migliore ieri in prova che mantiene fede a quanto di buono fatto sul tracciato bulgaro nell’unica prova cronometrata. Quarta si inserisce una bravissima Elena Curtoni, miglior risultato in carriera in discesa. Si aggiunge al grande risultato azzurro anche Marta Bassino, scesa con un pettorale più alto che chiude splendidamente 5/a a +0.36. Queste cinque hanno praticamente fatto gara a se: la sesta, la francese Romane Miradoli si trova già a +1.41 dalla vincitrice.

Nella top10 c’è posto per un’altra azzurra Francesca Marsaglia che chiude 8/a a +1.98, comunque autrice di una buona prestazione.  Fallosissima la prova di Nicol Delago che ha rischiato prima dell’ultimo salto artificiale di finire fuori. La gardenese finisce lontana a +3.46.

Pista tecnicamente molto impegnativa, con alcuni passaggi tra chiaro e scuri e ampi curvoni che hanno messo a dura prova la tenuta di più di una atleta ed a farne le spese è stata anche la nostra Sofia Goggia finita fuori dopo una bruttissima caduta per fortuna attutita dall’intervento dell’AirBag. La bergamasca si è poi rialzata per fortuna sulle proprie gambe. Fuori anche Gisin, Tippler, Gut, McKennis, Ortlieb, mentre non è partita Schmidhofer influenzata.

Domani appuntamento con la discesa inizialmente in calendario a Bansko (inizio ore 9.45) diretta tv su RaisportHD ed EurosportHD).

Foto: Fisi-Pentaphoto/Gio Auletta