Bansko: Premiata ditta Curtoni-Bassino-Brignone, dominio nella discesa bulgara, 4/a Shiffrin

0
16
Ski World Cup 2019-2020 , Downhill (replace Val d'Isere). Bansko (BUL) 24/01/2020Marta Bassino (ITA)Photo: Gio Auletta / Pentaphoto

Nel “gigantissimo” di Bansko vince Elena, Curtoni, la Bassino è 2/a con Brignone 3/a e Shiffrin 4/a.

Tutto forchè una discesa libera quella andata in scena quest’oggi sulle nevi di Bansko e ad approfittarne è stata a sorpresa Elena Curtoni che c’entra il primo successo in carriera, mentre una gigantista come Marta Bassino è 2/a. La piemontese con la sua leggerezza e la sua capacità di tirare le curve come poche in questa discesa libera travestita da “gigantissimo” conquista il primo podio in discesa.

La sciatrice di Borgo San Dalmazzo non sbaglia praticamente nulla e riesce a mettersi alle spalle niente meno che Mikaela Shiffrin, vincitrice ieri nel recupero di Val d’Isere, ma quest’oggi apparsa leggermente più indecisa in alcuni passaggi chiave che chiude 4/a battuta anche da una grande Federica Brignone capace di stare davanti alla piemontese per alcuni tratti della “Mark Girardelli” e poi finita dietro per soli 4 centesimi alla sua compagna di squadra.

Tracciato bulgaro modificato nelle ultime ore in alcuni suoi passaggi, con limature e tracciature leggermente diverse per mettere in sicurezza alcuni passaggi che ieri avevano creato problemi e numerose cadute. Spostato di mezz’ora anche l’orario di partenza per consentire miglior luce per tutte le atlete e che ha favorito decisamente le gigantiste.

Si rivede nei quartieri alti anche Lara Gut-Berhami che per tre quarti di gara è stata incollata alla nostra Bassino per poi concludere 5/a preceduta dalla sua connazionale Corinne Suter.

Imbrigliata nei curvoni di questo “gigantissimo” Nicol Delago, dopo una buona prima parte va lunga in alcuni passaggi e finisce anche oggi lontana pagando tantissimo in termini di ritardo, oltre 4 secondi.

Questa doppietta consolida la leadership nella graduatoria per nazioni dell’Italiua al femminile dopo il sorpasso di ieri ai danni dell’Austria.

Brutta caduta, invece, per l’elvetica Johana Haehlen, ieri terza nella prima discesa, finita alla fine reti dopo aver preso uno sci, ma poi rialzatasi ed arrivata al traguardo sulle sue gambe.

Domani appuntamento con il superG (diretta tv su RaisportHD ed EurosportHD).

Foto: Fisi-Pentaphoto/Gio Auletta